Star Wars Jedi: Survivor supporterà il Ray Tracing e altre funzionalità di nuova generazione; I lavori sul gioco sono iniziati prima dell’uscita di Fallen Order

Respawn Entertainment ed Electronic Arts hanno presentato ufficialmente Star Wars Jedi: Survivor durante l’evento Star Wars Celebration di ieri ad Anaheim, in California.

È stato confermato che il gioco arriverà solo su PC e console di nuova generazione, e in effetti, il direttore del gioco Stig Asmussen ha detto a StarWars.com che Star Wars Jedi: Survivor supporterà il ray tracing e altre funzionalità di nuova generazione come tempi di caricamento rapidi e controller DualSense su PlayStation 5.

Penso che la cosa più importante sia il ray tracing o l’illuminazione. Questo ci permette di fare illuminazione in tempo reale, tutto il tempo, con una fedeltà che è ben al di là di qualsiasi cosa avessimo mai prodotto prima. Dal momento che è in tempo reale, possiamo vedere i cambiamenti mentre modifichiamo le luci, immediatamente, essenzialmente. Ciò significa che abbiamo più tempo per lucidare, ciò significa che possiamo iterare di più e possiamo ottenere risultati migliori che sembrano più filmici.

Oltre a ciò, abbiamo queste unità incredibilmente veloci su queste console che ci consentono di caricare tonnellate di contenuti molto rapidamente. Ho sempre lavorato su giochi in streaming, giochi che non hanno schermate di caricamento. Il fatto che queste console abbiano uno spazio di archiviazione così veloce lo ha reso ancora più semplice. Questi sono probabilmente i due maggiori vantaggi. PlayStation 5 ha alcuni aspetti tattili davvero interessanti sul loro controller che stiamo analizzando, ed è solo un processo più semplice in generale.

Asmussen ha anche rivelato che Respawn ha iniziato a raccogliere idee per Star Wars: Jedi Survivor anche prima dell’uscita di Fallen Order. Ultimo ma non meno importante, ha scherzato sul fatto che il nuovo titolo mette in evidenza il tema generale della sopravvivenza per Cal e il suo equipaggio.

Abbiamo iniziato a lavorare, sul serio, anche prima di finire Jedi: Fallen Order con idee su come potrebbe essere il secondo gioco. C’erano molte cose che abbiamo lasciato – immagino che avresti chiamato in sala di montaggio – da Jedi: Fallen Order che sapevamo di voler inserire nel sequel. Alcuni di questi si riducono a come, più posizioni per il combattimento, o dove andremo con la storia, come Cal e l’equipaggio si evolveranno e cresceranno, come ci avvicineremo ai mondi e ai livelli in il gioco, espandili e rendili più vivaci di quanto non siano stati in passato. Ma sì, stai pensando a queste cose ogni giorno.

[…] Il gioco è tutto incentrato sulla sopravvivenza. Ecco perché si chiama Star Wars Jedi: Survivor. Sono in tempi bui e Cal e l’equipaggio stanno facendo tutto il necessario per sopravvivere. Ciò potrebbe significare che stanno creando connessioni con persone che, in altri tempi, potrebbero essere considerate sgradevoli. Alcune di queste sono ritratte nel trailer e, ancora una volta, non voglio svelare nulla, ma c’è sicuramente un senso di… non voglio rovinare nulla, mi dispiace!

Voci precedenti, oltre al fatto che l’editore ha in programma di rilasciare un’importante IP in quel trimestre, indicavano un lancio del gioco all’inizio del 2023. Tuttavia, Electronic Arts ha fornito solo una finestra di rilascio generica per il 2023 per Star Wars Jedi: Survivor.


Leave a Comment