Le specifiche dell’APU AMD Mendocino trapelano: gamma Athlon e Ryzen 5 per socket FT6, 2 unità di elaborazione RDNA 2, LPDDR5 fino a 32 GB, 4 corsie PCIe Gen 3

Le specifiche delle APU Mendocino di AMD che coprirebbero il segmento dei laptop entry-level Athlon e Ryzen 5 sono trapelate a Forum Chiphell.

Le specifiche dell’APU AMD Mendocino trapelano: fino a 4 core CPU Zen 2, 2 unità di elaborazione RDNA 2, memoria LPDDR5 da 32 GB e 4 corsie PCIe Gen 3

Annunciate durante il Computex 2022, le APU AMD Mendocino saranno rivolte al segmento dei notebook entry-level sottili e leggeri. L’APU è stata anche inclusa nella prossima console di gioco portatile Air Plus di AYANEO, che verrà lanciata entro la fine dell’anno.

A differenza delle altre due APU (Rembrandt e Barcelo), le APU AMD Ryzen 6000 “Mendocino” saranno dotate di CPU Zen 2 e core GPU RDNA 2. Questi core verranno aggiornati e ottimizzati sull’ultimo nodo TSMC a 6 nm e offriranno fino a 4 core e 8 thread più 4 MB di cache L3.

Le specifiche dell’APU AMD Mendocino sono trapelate, confermando 4 core Zen 2 e 2 unità di calcolo RDNA 2. (Crediti immagine: Olrak)

Sembra più o meno la stessa configurazione che AMD ha utilizzato sul suo Van Gogh SOC che alimenta la console Steam Deck (portatile). Ma dato che la nuova gamma di APU sarà utilizzata nei laptop, i chip avranno un vantaggio termico e di potenza rispetto a Van Gogh. Detto questo, ci si aspetta che questi chip siano ancora super efficienti e si dice che funzionino con oltre 10 ore di durata della batteria (proiettata internamente). I laptop verranno forniti con una soluzione di raffreddamento attivo, come confermato da Robert Hallock, poiché i design passivi richiedono più ingegneria e possono aumentare il costo dei prodotti.

Le nuove specifiche svelano che le APU AMD Mendocino saranno supportate dalla nuovissima piattaforma “Sonoma Valley” basata sul socket FT6 (BGA). La GPU sarà basata sull’architettura grafica RDNA 2 e presenterà un singolo WGP (Work Group Processor) per un massimo di due Compute Unit o un totale di 128 stream processor. Come da rapporto di Angstronomica, il chip grafico integrato RDNA 2 presente sulle APU Mendocino avrà il nome in codice Teal Grouper. L’iGPU conterrà 128 KB di cache grafica on-die che non dovrebbe essere confusa con Infinity Cache. Per quanto riguarda i dettagli architettonici si tratta quindi di:

  • Fino a 4 core CPU Zen 2 con 8 thread
  • Fino a 2 core GPU RDNA 2 con 128 SP
  • Fino a 4 MB di cache L2
  • Fino a 128 KB di cache GPU
  • 2 canali LPDDR5 a 32 bit (fino a 32 GB di memoria)
  • 4 linee PCIe Gen 3.0

Altre specifiche includono due canali di memoria a 32 bit che supportano fino a 32 GB di memoria LPDDR5, quattro display pipe (1 eDP, 1DP e 2 uscite di tipo C) e l’ultimo motore VCN 3.0 con decodifica AV1 e VP9. Per quanto riguarda l’I/O, le APU AMD Mendocino saranno dotate di due porte USB 3.2 Gen 2 Type-C, 1 porta USB 3.2 Gen 2 Type-A, 2 porte USB 2.0 e una singola porta USB 2.0 per SBIO. L’I/O includerà anche 4 corsie GPP PCIe Gen 3.0.

Le APU AMD Ryzen 6000 “Mendocino” dovrebbero essere lanciate nel quarto trimestre del 2022 e saranno a pochi mesi di distanza dalle CPU Ryzen 7000 “Dragon Range” e dalle APU “Phoenix” basate su Zen 4. Sarà davvero interessante vedere come si comporta il nuovo arrivato sul mercato e i progetti che vedremo con una tale gamma di APU. AMD non ha ancora confermato le sue SKU per la nuova formazione, quindi potrebbe organizzare un altro evento pre-rilascio che descriva in dettaglio lo stack di prodotti, i prezzi e i prodotti specifici basati sulla nuova famiglia di APU Mendocino Ryzen. La formazione punterà al segmento dei laptop entry-level con prezzi compresi tra $ 399 e $ 699 USA.

Fonte di notizie: Olrak


Leave a Comment